La Storia - Hotel dei Conti Toscana - Castelnuovo Val di Cecina - Pisa

Prenota o Contatta l'Hotel
ico-tel  +39 0588 23039

 booking PRENOTA


ico-mail
 Richiesta Informazioni

HOTEL DEI CONTI - TOSCANA
Via Gramsci, 53
56041 CASTELNUOVO VAL DI CECINA (PI)
                    mappa p

Latitudine: 43.210456362260935

Longitudine:10.90012744124762

 

Castagnalandia 20 e 21 Ottobre 2018 Castelnuovo Val di Cecina

Tradizionale Festa Della Castagna
Castelnuovo Val Di Cecina
20 e 21 Ottobre 2018

Per informazioni sulle offerte contattaci

+39 058823039
info@hoteldeiconti.com

Il territorio comunale è caratterizzato dalla presenza di notevoli siti archeologici del periodo neolitico, etrusco, barbarico, medievale, ma la fondazione del castello di Castelnuovo può essere collocata intorno al secolo XI°.

Intorno al 1213, la classe degli uomini liberi di discendenza longobarda, riuscì a prendere il potere con l'aiuto del potente comune di Volterra, sotto la cui protezione l'economia e la vita civile conobbero un notevole sviluppo.

Castelnuovo e la sua comunità furono al centro degli scontri per il possesso delle risorse minerarie (argento, zolfo, allume e vetriolo), tra il vescovo-conte e il libero comune di Volterra per circa due secoli, fino a che, nel 1429, non entrarono definitivamente nell'orbita della repubblica Fiorentina seguendone le aspre lotte e subendo invasioni e saccheggi dagli eserciti imperiali e dalle truppe mercenarie al servizio delle città nemiche.

Alla fine del secolo XV, Lorenzo dè Medici e la sua corte di umanisti scelsero lo stabilimento termale di Bagno al Morbo per trascorrervi lunghi periodi di cura e di riposo. Dato in feudo come marchesato alla famiglia degli Albizi di Firenze nel 1639, fu ricostruito in autonoma comunità nel 1776 da Pietro Leopoldo I, il grande sovrano illuminista che avviò la rinascita industriale e sociale del suo territorio.

Meta di letterati, geografi, scienziati (Lucrezio, Plinio, Dante, Ugolino da Montecatini, Leandro Alberti, Marullo, Busching, Miller, Mascagni, Hoefer, Giovanni Targioni Tozzetti, Maria Curie e molti altri), a partire dal 1818 conobbe una nuova fase di sviluppo economico seguendo i progressi dell'industria boracifera attuati da Francesco de Larderel, sviluppo che per quasi due secoli ne ha caratterizzato la storia, fino ai nostri giorni.

pdf-icona  IL COMUNE DI CASTELNUOVO VAL DI CECINA E IL SUO TERRITORIO
          di Clara Ghirlandini


Facebook Hotel dei Conti - Toscana

Vai alla pagina dell'Hotel su Facebook


Facebook Ristorante "Il Melograno"

Vai alla pagina del Melograno su Facebook

ospitalità italiana

Benvenuto ai Motociclisti..!!

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo